Giulia è un’artista che approda al tatuaggio dopo aver frequentato l’istituto d ’arte della sua città e la scuola internazionale di Comics a Firenze. Non appena maggiorenne decide di tatuarsi per la prima volta, e qualche anno dopo prende la macchinetta in mano.

Lavora per qualche mese presso il tattoo studio La Caverna delle Torture, e poi prosegue la sua crescita professionale accumulando svariate esperienze, finché non decide di accettare la proposta di El Rana. Lo stile che Giulia predilige è il New Traditional ispirandosi a tatuatori come Uncle Allan, Mike Adams, Pietro Sedda, Spider Murphy e attingendo all’affascinante scenario della simbologia occulta, a illustrazioni retrò e alle complesse immagini dell’artista Albaro Llorar.